(ANSA) – KIEV, 03 GIU – La guerra in Ucraina “non avrà vincitori”: lo afferma l’Onu nel centesimo giorno dell’invasione russa. “Questa guerra non ha e non avrà vincitori. Piuttosto, abbiamo assistito per 100 giorni a ciò che è stato perso: vite, case, lavoro e prospettive”, ha affermato in un comunicato Amin Awad, Segretario generale aggiunto e coordinatore Onu delle crisi per l’Ucraina.

“Abbiamo bisogno di pace. La guerra deve finire”, ha detto Awad. L’invasione russa lanciata il 24 febbraio “ha messo a dura prova la popolazione civile”, ha sottolineato parlando di “distruzioni, devastazioni in città e villaggi” ma anche di “vite, case, posti di lavoro e opportunità perse”. “In poco più di tre mesi, quasi 14 milioni di ucraini sono stati costretti a fuggire dalle loro case, la maggior parte sono donne e bambini”, ha concluso l’alto funzionario Onu definendo questo fenomeno “senza precedenti nella storia”. (ANSA).

Fonte notizia: La Nuova Sardegna > Homepage

URL originale: Read More