(ANSA) – NAPOLI, 03 GIU – Rimane in carcere la 19enne accusata di avere provocato delle ustioni con l’acido a due sue nipoti di 17 e 23 anni al culmine di un’aggressione scattata nel quartiere Sanità di Napoli, all’una di lunedì scorso, 30 maggio.

Lo ha deciso il gip di Napoli Saverio Vertuccio che ha convalidato il decreto di fermo emesso martedì scorso dalla Procura di Napoli (sostituto procuratore Giulia D’Alessandro e procuratore aggiunto Raffaello Falcone).

Alla giovane gli inquirenti della Squadra Mobile e della IV sezione “fasce deboli” contestano il reato premeditato e in concorso di “deformazione dell’aspetto della persona mediante lesioni permanenti al viso”. La donna è stata accompagnata nel carcere femminile di Pozzuoli dalla sera del 31 maggio scorso, al termine di un interrogatorio sostenuto in Questura alla presenza del suo legale, l’avvocato Bernardo Scarfò. (ANSA).

Fonte notizia: La Nuova Sardegna > Homepage

URL originale: Read More