(ANSA) – ASTI, 10 GIU – E’ arrivato a sentenza in tribunale ad Asti il maxi processo Carminius, contro le presunte cosche della ‘ndrangheta a Carmagnola e nella cintura sud di Torino, con 29 imputati, tra cui 13 per associazione mafiosa. L’ex assessore regionale Roberto Rosso, difeso dall’avvocato Giorgio Piazzese, è stato condannato a 5 anni. Per lui i pm Paolo Toso e Monica Abbatecola avevano chiesto 11 anni, la sua difesa il proscioglimento.

Il reato contestato a Rosso consiste nell’avere chiesto appoggio elettorale, pagando 7.800 euro, a due presunti boss, Onofrio Garcea e Francesco Viterbo, già condannati in primo grado, quindi con una modalità di voto di scambio politico mafioso. Al momento della lettura della sentenza l’ex assessore non era presente. E’ stato inoltre condannato a risarcire Fratelli d’Italia, parte civile, per 75mila euro. (ANSA).

Fonte notizia: La Nuova Sardegna > Homepage

URL originale: Read More